Aiuto per le persone colpite dall’incendio in Attica!

In primo piano

Carissimi sostenitori della Comunità Ellenica di Parma e Reggio Emilia,

siamo felici di comunicarvi che la nostra “Richiesta di aiuti umanitari” è da subito stata accolta con estremo entusiasmo ed è andata a buon fine.

La nostra Comunità, in segno di quanto già fatto nel recente passato, ha preferito agire in maniera quanto più possibile “diretta”, acquistando beni di prima necessità che potessero realmente servire nel momento del bisogno, piuttosto che con raccolte fondi che sarebbero sicuramente state più semplici da attuare ma che avrebbero potuto essere fonte di dubbi riguardo alla corretta destinazione.

GRAZIE al vostro COSTANTE SOSTEGNO in pochissimi giorni dall’avviso siamo riusciti a raccogliere e a portare in Grecia un consistente quantitativo di farmaci richiesti dalle associazioni per poter intensificare le cure mediche alle persone colpite dal tragico incendio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una parte dei farmaci inviati è stata acquistata dalla Comunità Ellenica di Parma e Reggio Emilia proprio grazie ai ricavi ottenuti dalla vostra partecipazione agli eventi organizzati quest’anno. Un’altra considerevole quantità è stata offerta da persone che ci hanno contattato direttamente per poterci consegnare personalmente i farmaci acquistati o per poter inviare il loro contributo alla Comunità che ha provveduto all’acquisto di ulteriori prodotti.

I farmaci raccolti sono stati portati in auto in Grecia dal segretario della Comunità, Leonardo Merico che ringrazio.

Ulteriore ringraziamento va all’amico Panagiotis Sxizas che ha consegnato gli scatoloni direttamente al Comune di Maratona, al quale appartiene Mati, una delle località maggiormente colpite dal disastro.

 

 

 

 

 

 

 

 

Con la speranza di poter avere anche in futuro un rapporto così stretto con tutti voi, vi ringrazio ancora una volta per aver reso possibile quanto descritto.

Per il Consiglio Direttivo della Comunità Ellenica di Parma e Reggio Emilia,

Il Presidente Claudio Cozzi Kefalos.